Acquista

Simone Mele, alias lo scemo del villaggio, leccese, classe 1971, comico, battutista, scrittore, artista di strada, inviato televisivo, stand-up comedian.

In questa pagina è possibile acquistare i suoi ultimi libri:

Non vi accalcate

simone mele libro non vi accalcateDa quattro anni “Non vi accalcate” è l’appello recitato come un mantra dall’autore di queste “cronache” allo scopo di attirare l’attenzione dei passanti sul suo banchetto di libri nella via principale di Lecce, la capitale del barocco. Una via percorsa quotidianamente da migliaia di turisti e popolata da personaggi strampalati, artisti di strada caciaroni, mendicanti creativi, un girone dantesco di anime in pena con il quale è costretto suo malgrado a convivere. Per non ricorrere all’analista, nei quattro anni vissuti in strada il sedicente “scemo del villaggio” ha l’accortezza di registrare esperienze, incontri edificanti, lezioni di vita e piccole meschinità. Ne viene fuori uno spaccato di una città di privincia a vocazione turistica e uno straordinario abbecedario umano tratteggiato con pungente ironia e spietato sarcasmo in ossequio al politicamente scorretto.

 

 

 

I racconti dello scemo del villaggio

libri simone mele scrittore di strada lecceUna vespa con un glorioso passato ed un triste presente. Un uomo sull’orlo di una crisi di nervi in una calda sera d’estate. Due vecchiette ninfomani ed un appuntamento concesso dopo 5 anni di corteggiamento. Un vicinato rumoroso…quanto può essere molesto un vicinato rumoroso? 
Una serie di racconti brevi che si possono considerare l’esordio letterario dell’autore. 
Racconti in cui l’umorismo, la caricatura e la parodia sono al centro di queste scenette tratte dalla vita quotidiana.

Dopo aver torturato per anni parenti e amici con le sue battute, quattro anni fa, decide, sotto pressione degli stessi, di raccoglierle in due fortunati libretti auto prodotti (l’ozio è il padre dei vizi e lo scemo del villaggio) che, grazie ad un originale metodo di vendita (un banchetto per strada), riesce ad appioppare a più di 14.000 malcapitati.

 

 

 

Lo scemo del villaggio

libri lo scemo del villaggio - simone meleQuando da piccolo mi ponevano la domanda di rito, ovvero cosa volessi fare da grande, la mia risposta lasciava a bocca aperta insegnati, baby-sitter, pedagogisti o semplici curiosi: volevo fare lo scemo del villaggio.

Contrariamente infatti alla maggior parte dei miei coetanei con velleità professionali inoculate dall’edonismo degli anni ’80, non volevo diventare un avvocato, un medico o un supereroe per salvare il mondo, io ero proprio convinto di voler essere lo scemo del villaggio e niente di più.
Nessuno si è mai dato la briga di indagare sul perché di questa singolare quanto ferma decisione, la mia risposta veniva accolta come la fantasia di un bambino un po’ eccentrico e non come un piano ben preciso; avevo le idee chiare io!
Ora che il desiderio si sta realizzando, e questo libro ne è la sintesi, è giunto il momento di svelare l’origine della mia scelta.

 

L’ozio è il padre dei vizi, lo zìo il padre dei cugini

libri simone mele comicoIl mio primo libro dal titolo: L’ozio è il padre dei vizi lo zio è il padre dei cugini, uno dei titoli più lunghi della storia della letteratura nasce dall’esasperazione dei miei amici che in una sera, ad alto tasso alcolico, mi hanno letteralmente spinto alla pubblicazione dei miei terrificanti giochi di parole.

350 calembour di mio conio raccolti in almeno 30 anni di performance “in door” tra parenti e amici disperati penetrano in 64 pagine e si propagano a macchia d’olio nelle case dei leccesi. Il libricino diventa un vero e proprio oggetto di culto quando la copertina di uno di essi inizia a lacrimare sangue.